• Idee
  • 14/11/2020
  • Daniele Catozzella
Figli e falsi profili social

INTRO: Instagram ed altri social permettono di gestire più profili e per i nostri ragazzi è un’abitudine molto diffusa creare falsi profili come dimostra una recente ricerca. Perché li usano?

La recente ricerca presentata del Dipartimento Innovazione di Giffoni, insieme a Kaspersky ha confermato alcune delle abitudini più diffuse tra i ragazzi nei social.

Il 40% degli intervistati apre un profilo social prima dei 12 anni mentre 44% di loro ha utilizzato almeno una volta un profilo falso.

Chiariamo subito che falso non significa “illegale” visto che Instagram, ad esempio, permette la gestione fino a 5 profili differenti e Tik Tok fino a tre.

Perché è così comune tra i ragazzi creare falsi profili social?

Nella gran parte dei casi un falso profilo social non è necessariamente il sintomo di attività “clandestineda parte dei nostri ragazzi.

Le ricerche spiegano infatti che il bisogno di un falso profilo nasce per avere uno spazio privato in cui sentirsi liberi dalla pressione dei social.

I falsi profili hanno spesso pochi followers che corrispondono alla stretta cerchia di amici più cari.

Con loro ci si diverte a condividere le foto più improbabili o le esperienze più particolari e intime.

Quelle esperienze che non si vuole mettere in vetrina o alla berlina sul proprio profilo social ufficiale.

Un falso profilo è anche un modo per i ragazzi di seguire alcuni interessi sui social senza dover dare spiegazioni, senza cioè che questi interessi possano diventare per i propri followers ufficiali motivo di insulto.

Il falso profilo diventa così un modo per sottrarsi al giudizio degli altri, a quel mondo di commenti così fluido, immediato e a volte violento in cui i propri contenuti sono costantemente giudicati.

Falsi profili sui social sono frutto della conoscenza delle piattaforme

A ben guardare paradossalmente, la presenza di un falso profilo più che un rischio è la dimostrazione di un’importante consapevolezza sul funzionamento dei social da parte dei nostri ragazzi.

Nei social i ragazzi sono sottoposti ad una costante pressione, che diventa anche una facile ossessione, per la costruzione di un profilo perfetto, in linea con le aspettative di tutti gli amici.

L’ossessione per le reazioni ad un post e lo sconforto davanti ai tanti haters sono esperienze digitali con pesanti ripercussioni nella vita reale, nelle emozioni dei nostri ragazzi.

Quali sono i rischi di un falso profilo social?

Come detto sono tanti i motivi per cui un falso profilo di nostro figlio sui social non deve allarmarci.

C’è però un risvolto della medaglia che deve far mantenere a noi genitori un costante interesse sulle esperienze nei social dei nostri figli.

Un falso profilo può dare l’idea di un anonimato nella rete che in realtà non esiste.

Questa ingannevole idea di anonimato può dare ai ragazzi un’idea di sicurezza, di essere protetti e di conservare il pieno controllo dei contenuti che postano sui falsi profili.

Ma, come sappiamo, basta uno screenshot per annullare qualunque idea di privato o di anonimato nei social.

Conclusioni

I social sono uno strumento complesso e difficile da abitare per i nostri ragazzi.

Il tema dei falsi profili si compone di tanti elementi differenti che affronterò nei prossimi articoli come quello di saper riconoscere un falso profilo quando cerca di comunicare con noi.

Spesso noi genitori pensiamo che essere un followers del profilo di nostro figlio sia un ottimo strumento di controllo della sua vita digitale nei social.

I falsi account, con tutti gli aspetti non per forza negativi che abbiamo visto, ci dicono che questo metodo non basta e non serve.

Quello che occorre è un dialogo aperto con i nostri ragazzi, il più possibile quotidiano, fare domande come ho suggerito qui, parlare della rete e della privacy.

Vi è capitato di avere a che fare con un falso profilo di vostro figlio?

Raccontatelo nei commenti o sulla pagina Facebook e non dimenticatevi di iscrivervi alla newsletter per non perdere le novità.

SCARICA IL GIOCO DELL’OCA DI EDUCARE DIGITALE.
È GRATUITO, ISTRUTTIVO E DIVERTENTE.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.