minecraft

INTRO: Il gioco più venduto della storia è molto più di un semplice svago. In ogni momento il giocatore è impegnato a costruire la sua avventura. Scopriamo insieme le incredibili opportunità di Minecraft per i nostri figli. 

Minecraft è il gioco più venduto delle storia, con oltre 200 milioni di copie vendute, capace:

di superare il confine del semplice intrattenimento e proporre al giocatore un’esperienza di pura creatività in cui, come nella realtà, è necessario riflettere e pianificare le proprie azioni per realizzare le proprie idee.

Le sfide di Minecraft sono quasi infinite tanto che i video del gioco hanno quasi raddoppiato le visualizzazioni rispetto a quelli di Fornite su YouTube nel 2019.

Scopriamo insieme le caratteristiche rendono Minecraft un perfetto mix di gioco, divertimento e apprendimento.

Prologo: le mie avventure in Minecraft

Quando ho iniziato a scrivere questo articolo avevo previsto tre giorni di ricerca e scrittura per completarlo poi:

ho aperto Minecraft e ho iniziato a sognare.

Si, sono un giocatore di Minecraft dal 2010, da quando non era ancora stato acquistato dalla Microsoft e il suo creatore, Marcus “Notch” Persson, era ancora il nerd più famoso del mondo.

Avevo previsto di corredare l’articolo con alcune foto d’esempio di una mia partita, ma appena entrato nel mondo di Minecraft sono ripiombato nei miei progetti.

Ho iniziato a costruire una casa poi un cunicolo segreto sotto il mare come via di fuga per poi arrivare alla mia grande passione: le linee ferroviarie.

mia casa MInecraft

Attualmente sto cercando di creare una stazione realizzando un circuito con la famosa pietrarossa, una polvere che si comporta esattamente come la corrente elettrica e permette di realizzare nel gioco circuiti automatici.

Per realizzare questo circuito ho nell’ordine:

  1. fatto delle prove basandomi sulle mie conoscenze (utilizzando circa 60 minecart, carrelli ferroviari, che vedete sul fondo del dirupo perché le diverse prove non hanno funzionato);

test treni Minecraft

  1. fatto ricerche , su wiki e forum per cercare delle risposte;
  2. visto alcuni tutorial su  YouTube;
  3. attivato una serie di comandi  di programmazione previsti dal gioco per costruire più velocemente la mia ferrovia;
  4. Continuato a provare e sbagliare senza per questo voler abbandonare il gioco.

1. Minecraft: pura creatività

Minecraft appartiene alla categoria dei videogiochi sand-box, scatole di sabbia.

Come un bambino in un parco giochi crea con la sabbia quello che vuole, alla stessa maniera il giocatore di Minecraft ha a sua disposizione un mondo infinito e innumerevoli strumenti per creare sulla spinta della propria fantasia.

Il mondo di Minecraft, che prevede diverse modalità di gioco, offre al giocatore un mondo composto dai caratteristici blocchi che variano nell’estetica e nelle loro funzionalità.

Nel gioco non ci sono dei veri e propri obiettivi né regole particolari da seguire e questo rende il mondo di Minecraft completamente personalizzabile dal giocatore che costruisce in ogni momento la sua partita.

Il giocatore di Minecraft è sempre in attività, sta sempre pensando a come realizzare i suoi progetti e non degli obiettivi programmati come in un classico videogioco.

Per fare un esempio, il popolare Fornite del quale abbiamo approfondito le meccaniche e gli stratagemmi commerciali, ha un obiettivo preciso: uccidi i tuoi nemici, che cambia solo nel recente livello sviluppato con la Croce Rossa.

Divertente, certo, ma un po’ ripetitivo non trovate?

Se volete un assaggio delle incredibili opportunità per la creatività di nostro figlio possibili in Minecraft date un’occhiata a questo video.

2. Minecraft: divertirsi e apprendere

Nei passaggi che vi ho descritto precedentemente per realizzare un circuito e una stazione per la mia linea ferroviaria avrete notato che:

Minecraft promuove nel giocatore tutti gli elementi tipici dell’apprendimento.

Per realizzare qualcosa ho bisogno di:

  • raccogliere informazioni sul web in luoghi quali i forum che rappresentano le vere comunità del mondo digitale;
  • pianificare le azioni da realizzare;
  • provare e riprovare superando la frustrazione dell’errore grazie al  contesto di divertimento che Minecraft mi propone;

In questo modo nel giocatore si sviluppano molti degli elementi dell’apprendimento perché impara dai suoi errori e si rende conto che:

in Minecraft non esiste la scorciatoia, ogni progetto ha bisogno di essere studiato e ripetutamente provato.

Un mondo così progettato è diventato ben presto un splendido luogo per la didattica con la versione per le scuole di Minecraft Education.

Una versione che propone funzionalità aggiuntive per far lavorare una classe intorno ad un progetto.

Vi consiglio di dare un’occhiata alle tante lezioni presenti sul sito che possono dare a noi genitori idee da realizzare con nostro figlio: piramidi, molecole chimiche, città della storia o dei mondi dell’antologia.

3. Minecraft: ricerca in rete e programmazione

Minecraft stimola nel giocatore l’utilizzo del web con degli obiettivi specifici e permette di scoprire, divertendosi, il significato della programmazione informatica.

Nello studio per realizzare i propri progetti, infatti, il giocatore naviga nella rete alla ricerca di informazioni.

Minecraft promuove la ricerca di informazioni in rete stimolando nel giocatore l’attenzione al modo di raccogliere le informazioni.

Si tratta di un’abilità essenziale per il cittadino digitale: quella di utilizzare il web come strumento di conoscenza.

In più, nel far questo, occorre cercare risposte in modo attivo all’interno dei forum composti da altri giocatori che non sono lì semplicemente a postare foto e video auto-referenziali su Tik Tok ma:

come in una vera a propria comunità  condividono in rete domande e soluzioni.

Perché non proporre una sfida a nostro figlio come ad esempio creare una porta segreta, e fare insieme a lui ricerche nel web?

Inoltre il gioco propone al giocatore una stringa di comando dove è possibile inserire dei veri e propri codici di programmazione e visualizzare immediatamente nel gioco gli effetti.

Osservare gli effetti nel gioco delle brevi stringhe di codice che il giocatore utilizza è il modo migliore per comprenderne il funzionamento.

Per questo, da due anni, Minecraft è il protagonista dell’Ora del Codice, evento mondiale per promuovere nei bambini e nei ragazzi il valore della programmazione informatica.

Potete provarlo con vostro figlio, anche se non avete Minecraft, a questo link qui, vi assicuro che è davvero molto divertente!

4. Minecraft: il primo gioco davvero inclusivo

Ho utilizzato Minecraft più volte nella mia attività di educatore con bambini e ragazzi con disabilità cognitive.

La possibilità di personalizzare il gioco permette, infatti, di costruire ambienti divertenti e sicuri anche per chi ha bisogno di pochi stimoli intorno a lui, come nel caso di bambini autistici.

L’esempio migliore è quello creato nel 2013 da Stuart Duncan, papà australiano con un figlio autistico, un mondo di Minecraft particolare: Autcraft.

Si tratta di un mondo completamente costruito per bambini e ragazzi con disabilità cognitive in cui giocare in sicurezza e interagire in multiplayer nella massima tranquillità.

Questo dà a  noi genitori un’altra opportunità: personalizzare il contesto di gioco per adattarlo a nostro figlio e alle sfide che vogliamo proporgli.

5. Minecraft: confortevole per noi genitori

Sono convinto che Minecraft sia l’unico vero videogioco che dia spazio a noi genitori in modo completo.

Anche se all’inizio è facile rimanere spaesati dalla quantità di piccole e grandi cose da imparare sul suo funzionamento, che approfondirò nei prossimi articoli:

Minecraft offre a noi genitori la possibilità di creare sfide con nostro figlio da vivere insieme: dalla fase di progettazione offline a quella della ricerca online di soluzioni alla fase, nel gioco, di divertimento e non solo.

L’ambientazione del gioco, inoltre,  è molto sicura e adeguata già ai bambini di sette-otto anni, infatti In Minecraft non ci sono: pistole, sangue, riferimenti al sesso o alla droga.

A mio parere Minecraft sta al digitale come un foglio di carta bianca sta al gioco reale.

Esattamente come quando trascorriamo del tempo a disegnare e colorare con nostro figlio anche giocare a Minecraft insieme, provando, ad esempio, a costruire città nell’aria, significa costruire una relazione positiva con nostro figlio nel digitale.

Conclusioni

Tutte le volte che un genitore mi chiede un suggerimento per un gioco nel mondo del digitale io rispondo Minecraft.

Le cinque ragioni che vi ho esposto sono solo alcune di quelle che rendono questo videogioco talmente affascinante ed educativo da averlo fatto entrare nelle scuole e nei musei (qui alcune fantastiche esperienze) di tutto il mondo.

Questo articolo è l’inizio di una guida per noi genitori per proporvi spunti di di gioco insieme e consigli per la sua gestione.

E voi? Qual è la vostra esperienza con Minecraft?

Scrivetemi o partecipate al confronto sulla pagina Facebook.

Non dimenticate di iscrivervi alla newsletter per ricevere tutte le anteprime.

A presto!

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.