guida al natale digitale seconda parte

Intro: Ecco la seconda parte della guida per il Natale digitale. Nella prima parte ho proposto le regole generali da seguire nella fase di scelta di un regalo digitale per nostro figlio, adesso è il momento di entrare nello nello specifico delle diverse tipologie di regali possibili e di come gestire l’introduzione di questi regali nella quotidianità di nostro figlio.

Analizziamo i fatti.

Il periodo natalizio conta non meno di 15 giorni di vacanza per i nostri figli, un periodo magico e irripetibile, che possono trascorrere come vogliono.

Non solo, è un periodo che inizia con nuovi giochi, nuovi regali, tutti da provare e scientificamente desiderati nella migliore tradizione di letterine e Babbo Natale.

Non dimentichiamo, inoltre, che si tratta di giorni di vacanza dorati solo per i nostri bambini e ragazzi visto che, per noi adulti continua la vita di sempre a cui si aggiunge, con fatica, la preoccupazione per i nostri figli a casa o in giro con gli amici.

A me sembra il periodo perfetto per pretendere da loro che facciano qualcosa:

se nella scelta del nostro regalo digitale siamo riusciti ad andare oltre il semplice prezzo e a capire cosa stiamo regalando, come è fatto e gestito quel servizio o quel dispositivo allora forse questi giorni di vacanza natalizia possono esserci molto d’aiuto.

Nella prima parte di questa guida  ho provato suggerire alcune semplici regole e accorgimenti da utilizzare mentre scegliamo un regalo digitale per comprenderne potenzialità e rischi ma soprattutto per trasformarli in strumenti per l’educazione digitale.

Con questa seconda parte della guida voglio proporre alcuni suggerimenti per gestire il momento successivo alla consegna del regalo, quando il giorno di Natale è passato e vogliamo fare chiarezza sin da subito sulle regole e sui limiti per l’utilizzo oltre che divertirci insieme (a seconda dei dispositivi) con i nostri figli.

Natale digitale: tipologia di regali

Natale digitale classificazione di regali

I regali digitali per Natale possono essere molto diversi tra loro e per rendere questa Guida il più possibile chiara preferisco dividerli in tre grandi tipologie.

La classificazione che vi propongo si basa sull’idea che:

a seconda del regalo digitale che scegliamo di donare a nostro figlio stiamo donandogli l’accesso completo al mondo digitale, un’esperienza, un compagno o un cortile virtuale tutto nuovo in cui giocare.

Abbiamo quindi:

  • I regali” chiavi in mano
  • I regali” un cortile da gioco
  • I regali: “tanto è solo un giocattolo

Credo sia essenziale comprendere come genitori che:

un regalo digitale, anche solo uno smart toys, per le sue caratteristiche di connettersi in rete, non è mai soltanto un gioco ma un’esperienza che cambierà il rapporto dei nostri figli con il mondo reale e non solo con quello digitale.

Ecco quindi alcuni elementi da considerare a seconda della tipologia di regalo digitale che abbiamo scelto di far trovare sotto l’albero.

Natale Digitale: i regali chiavi in mano

Alcuni dispositivi permettono ai nostri figli, per la prima volta, di accedere autonomamente al mondo connesso ovvero rappresentano delle vere e proprie chiavi per il mondo digitale.

Parlo di smartphone e tablet per i quali dobbiamo sapere che:

con questi regali non stiamo donando solo dei semplici oggetti, stiamo regalando l’autonomia nel mondo digitale ai nostri figli

È per questo che li definisco chiavi in mano perché, come genitori, dobbiamo avere ben presente le trasformazioni che questa tipologia di dispositivi porterà nella vita dei nostri ragazzi.

Se abbiamo deciso di regalare uno smartphone ad esempio, immagino che ci siamo chiesti se fosse il momento giusto (e se ve lo state ancora chiedendo ho provato a dare una risposta qui).

La prima regola fondamentale per questa tipologia di regalo digitale è la piena consapevolezza di noi genitori che le prime settimane  devono essere un’esperienza da vivere insieme

Questo per due motivi essenziali:

  1.  non esistono i nativi digitali;
  2.  già nella la fase delle impostazioni iniziali troviamo numerosi e importanti argomenti di cui trattare con nostro figlio;

Non esistono i nativi digitali nel senso che i nostri ragazzi sapranno probabilmente impostare più velocemente di noi i loro account, ma senza, la necessaria consapevolezza di star creando la loro identità digitale.

Se abbiamo scelto di acquistare un regalo digitale chiavi in mano dovremmo aver deciso di passare molto tempo con nostro figlio.

Non c’è un’alternativa a questo.

Non lo sono i sistemi di parental control perché questi strumenti sono aggirabili facilmente e non possono sostituire mamma e papà nello scoprire la rete.

Infine è essenziale proporre questi dispositive chiavi in mano ai nostri figli con una precisa frase:

non è un diritto è un privilegio.

I dispositivi di questa categoria permettono di entrare nel modo digitale in modo autonomo e non possiamo, come genitori, dimenticare che questo mondo connesso è vasto, molto vasto, e le sue opportunità, tanto quanto i rischi, sono innumerevoli.

Per questo motivo sin da subito dobbiamo chiarire che:

le password sono condivise con noi genitori che in qualunque momento possiamo effettuare un controllo su questi dispositivi e, soprattutto, in qualsiasi momento questo privilegio può essere tolto!

Se volete qualche idea per la gestione di smartphone provate il Generatore di Regole per lo Smartphone.

Natale Digitale: i regali un cortile da gioco

Questa tipologia di regalo è rappresentata dalle console per i videogiochi e dai videogiochi stessi che permettono di giocare in un ambiente connesso cui ho dedicato un’intera campagna di articoli intitolata Non perdere il controller.

Il mondo dei videogiochi di oggi è spesso un mondo connesso e regalare ai nostri figli una consolle o un nuovo videogioco in cui potranno incontrarsi con gli amici corrisponde a donargli un nuovo cortile in tutto simile a quello in cui un tempo ci si ritrovava con un pallone.

Scegliere un regalo per questo Natale del tipo cortile da gioco” deve necessariamente accompagnarsi con una serie di regole di cui la questione del “tempo di gioco” non è la più importante.

Anche se la regola più diffusa per i videogiochi dettata da noi genitori riguarda il tempo di gioco, quella più importante riguarda la gestione della propria identità, del proprio abito, nel gioco.

Vi propongo 5 regole per me essenziali e che potrebbero trovare, perché no, posto in una cartolina d’auguri insieme al regalo come quella che vi propongo più avanti, magari da attaccare sulla console come quella che segue:

Ecco cinque principi importanti di cui parlare con i nostri figli rispetto ai nuovi giochi online:

  • Abbi cura dei tuoi dati;
  • Pensa con la tua testa al tuo abito digitale
  • Ricordati che nulla è gratis;
  • Tieni d’occhio il portafoglio;
  • Parla e comunica se vedi cose strane;

Natale Digitale: i Regali tanto è solo un giocattolo

L’ultima tipologia di regalo digitale che vi propongo sono i cosiddetti smart toys, i giochi connessi, ai quali ho dedicato diversi articoli per comprendere cosa sono, come sono strutturati e quali sono i rischi.

Li ho definiti tanto è solo un giocattolo” perché sono costantemente sottovalutati da noi adulti nonostante come ogni altro regalo digitale siano connessi ad internet, direttamente o tramite app.

Questi giocatoli connessi spesso sono dedicati alla prima infanzia e sono quindi il primo strumento digitale con cui i nostri bambini interagiscono anche in solitudine.

Per i giocattoli connessi la prima regola fondamentale e acquistarli solo dopo aver verificato la privacy policy del produttore

Ho già parlato di casi eclatanti come quello accaduto in Germania (Disinformatico 2017)dove fu ritirato uno smart toys che registrava costantemente posizione e audio del giocatore.

Sia chiaro:

esistono svariati smart toys fenomenali anche in ottica educativa ma la regola essenziale per questi dispositivi è che noi genitori ci giochiamo insieme e se non siamo disposti a farlo o non ne abbiamo il tempo forse è meglio un ottimo gioco fisico.

Vi invito ad approfondire negli articoli che ho dedicato a questi dispositivi digitali.

Idee per il vostro Natale Digitale

Nel corso della guida ho già proposto un’idea di una cartolina d’auguri che accompagni il regalo digitale spiegando le regole che come genitori abbiamo scelto e i principi che pensiamo nostro figlio debba seguire nell’utilizzare quel dispositivo o quel servizio digitale.

Una cartolina d’auguri che mostri visivamente a nostro figlio il nostro interesse per la sua vita digitale e sia uno strumento da cui ripartire, per parlare e confrontarci\, se qualcosa non va nel modo di utilizzare il regalo digitale da parte di nostro figlio.

cartolina d'auguri natale digitale 2

Quella che vi propongo è liberamente scaricabile e stampabile, raccontatemi se la utilizzate e com’è andata con i vostri regali digitali in famiglia.

Questa guida è anche il mio modo di augurarvi buon Natale e buone feste, è stato un anno importante per Educare Digitale, dal riconoscimento della Maker Faire 2019 ai successi del laboratorio Sfida all’Ultimo Server e del gioco dell’Oca per cittadini digitali (presto online!).

A presto e non dimenticate di seguire la pagina Facebook del blog e di iscrivervi alla newsletter.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.